"Indovina chi viene a cena?": tutto pronto per la terza edizione

BERGAMO - Dopo le prime due edizioni, che hanno riscosso un notevole successo, riparte con il mese di ottobre l'iniziativa "Indovina chi viene a cena?" organizzata dagli Spazi Giovanili della città. Il primo ospite, martedì 13, sarà il sindaco Giorgio Gori.

Dopo il successo delle scorse edizioni, torna per il terzo anno “Indovina chi viene a cena?”, ciclo di cene con testimoni organizzato dagli Spazi Giovanili del Comune di Bergamo. L’iniziativa è nata dal bisogno di affrontare alcuni temi importanti con i ragazzi che frequentano gli Spazi Giovanili comunali, in un modo diretto e coinvolgente, che non fosse troppo distante dallo stile dei frequentatori abituali di questi contesti. Da qui l’idea di strutturare gli incontri con una cena durante la quale raccontare, ascoltare e confrontarsi.
I temi individuati per quest’anno sono la partecipazione, lo sport e la musica.

Aprirà il ciclo della nuova edizione il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, martedì 13 ottobre, che spiegherà perché ha scelto di lasciare la carriera di imprenditore per dedicarsi al bene comune. Il secondo incontro, martedì 20 ottobre, vedrà la presenza di Mauro Bernardi, primo maestro di sci disabile, che racconterà di come si possa ricominciare attraverso lo sport. Chiuderà il ciclo martedì 27 ottobre Walter Bonnot, compositore e produttore musicale, che parlerà di musica e di come una passione possa diventare un lavoro.

Le cene-incontro, rivolte in particolare ad adolescenti e giovani ma aperte anche agli adulti, si svolgeranno presso lo Spazio Giovanile Boccaleone (via Gandhi, 3) alle 19.30 e saranno gratuite. È gradita una conferma della presenza.

Gli Spazi Giovanili del Comune di Bergamo sono spazi per adolescenti e giovani finalizzati a sviluppare idee e proposte per il tempo libero, che valorizzano e incentivano la socializzazione, la creatività e i talenti dei giovani (arti visive, musica, espressività, multimedialità, sport,…) anche attraverso corsi e laboratori. Luoghi e progetti che supportano i processi di crescita di ragazze e ragazzi grazie alle proposte animative e alla conduzione di educatori professionali. 

Gli Spazi giovanili cittadini sono presenti nei quartieri di Monterosso, Celadina, Boccaleone, Grumello del Piano e San Tomaso e il sistema cittadino degli spazi giovanili lavora in forte collaborazione con gli altri servizi e progetti dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, in primis lo Spazio Polaresco e lo Spazio Informagiovani di via del Polaresco 15 a  Longuelo e lo Spazio Giovani Edoné a Redona.