Zingonia: sequestrati 17 chili di stupefacenti

CISERANO - Si è concluso con il sequestro di circa 17 chili di droga il maxi intervento dei Carabinieri a Zingonia, con particolare riferimento al controllo del condominio "Anna 3". Ieri un centinaio di militari impegnati nei controlli. Arrestate alcune persone, scovate persone irregolari in Italia

Nel blitz contro l'illegalità, in particolare finalizzato a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri hanno messo a segno un bel colpo. Ieri, nella maxi operazione di Zingonia sono stati sequestrati complessivamente 17 chili di droga. E, con il quarto blitz nel giro di sei mesi, è stato dato un bel segnale: qui il malvivente non può più sentirsi al sicuro. 

Nel corso dell'operazione, che ha visto impegnato un centinaio di militari della Compagnia di Treviglio, con il supporto del Comando provinciale, del Nucleo elicotteristi di Orio al Serio e delle unità cinofile di Orio al Serio e di Casatenovo, undici chili di hashish in un colpo solo sono stati trovati in un appartamento del condominio "Anna 3". O, meglio, in una cassaforte situata nella soletta dell'abitazione. Posto ingegnoso, con l'ulteriore accorgimento dei panetti avvolti da cera profumata per mettere in difficoltà i cani. Il malvivente, però, non poteva immaginare che questi hanno un fiuto infallibile: subito smascherato.

Altra droga, questa volta due etti e mezzo di hashish e 50 grammi di cocaina, nella disponibilità di un marocchino di 44 anni, irregolare in Italia. E' finito in carcere.

Stessa sorte per un quarantenne italiano. Era ricercato dalla giustizia in virtù di una condanna per estorsione. Colpito da ordine di carcerazione, sconterà più di 7 anni nel carcere bergamasco di via Gleno.

Il blitz ha permesso di rintracciare anche alcuni clandestini, accompagnati in Questura per dare avvio all'iter di espulsione dal territorio italiano.