Zingonia: problemi igienico sanitari, i Carabinieri chiudono la macelleria

CISERANO - Un blitz dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio con il Nas di Brescia, gli ispettori della Direzione territoriale per il lavoro e i tecnici del servizio veterinario dell'Asst: chiusa ieri pomeriggio la macelleria islamica di corso Europa per le carenze igienico sanitarie

Ad abbassare la saracinesca dell'attività, stavolta, ci hanno pensato i Carabinieri: dopo aver riscontrato gravi problemi igienico sanitari nella macelleria islamica di corso Europa a Ciserano, hanno messo i sigilli e contestato le numerose irregolarità.

Il blitz è scattato nel pomeriggio di giovedì quando i militari della Compagnia di Treviglio, da sempre attenti a questa attività di controllo degli esercizi commerciali del territorio, si sono presentati alla macelleria insieme al Nas di Brescia, agli ispettori della Direzione territoriale del lavoro e ai tecnici del servizio veterinario dell'Asst.

Dagli accertamenti sono emerse gravi carenze da punto di vista igienico sanitario. Tra queste, in particolare, i prodotti alimentari scaduti, il piano per il taglio delle carni sporco, parti della struttura fatiscenti.

Al titolare dell'attività sono state contestate sanzioni per diverse migliaia di euro. E' stata inoltre disposta l'immediata sospensione dell'attività in via cautelativa, seguita dall'ordinanza di chiusura temporanea della macelleria firmata dal sindaco.

Usciti per controllo all'attività commerciale, i Carabinieri si sono imbattuti in tre extracomunitari irregolari sul territorio italiano. Sono stati denunciati ed è stato dato avvio all'iter per l'espulsione dal territorio nazionale.