Vola in un canalone per 30 metri, portato in salvo dall'elisoccorso

VALBONDIONE - Un uomo di 31 anni, ieri pomeriggio verso le 15.30, è scivolato durante un'escursione e ha fatto un volo di trenta metri in un canalone nei pressi del rifugio Coca. Per sua fortuna il telefono cellulare funzionava: è riuscito a chiamare il 118.

Se l'è vista davvero brutta con un volo di 30 metri nel canalone. Ma, per sua fortuna, almeno il telefonino in quella zona funzionava: dopo avere chiamato il 118, un escursionista è stato soccorso dal Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico.

E' accaduto nei pressi del rifugio Coca, poco dopo le 15.30, quando un uomo di 31 è scivolato: per lui un tremendo volo di trenta metri a circa 1.800 metri di quota. 

Ammaccato e spaventato, è comunque riuscito a mettere mano al telefono cellulare e a chiamare i soccorritori. E' stato portato malconcio in codice rosso all'ospedale di Seriate.

Gli uomini del Cnsas, VI Delegazione Orobica, sono stati impegnati tre quarti d'ora più tardi, verso le 16.20, a Branzi. Un anziano, B.T. di 79 anni residente a Muggiò (Mb), stava rientrando dall'escursione lungo il sentiero 212 dei Laghi Gemelli. Il suo amico, vedendolo in difficoltà, ha deciso di chiamare i soccorritori. Sul posto, a piedi, sono arrivati gli uomini del Soccorso alpino di Clusone che, tuttavia, dopo aver visto le condizioni del pensionato hanno ritenuto più opportuno l'intervento dell'elisoccorso.