Un martedì di controlli in città: arrestato un pusher, denunciato l'autore di un furto

BERGAMO - Martedì la Polizia di Stato ha effettuato un servizio di controlli straordinari nel centro cittadino per contrastare il fenomeno dello spaccio di droga. Mentre erano impegnati sul territorio, gli agenti sono intervenuti per un furto ai danni di una donna al volante.

La Polizia di Stato di Bergamo, nella giornata di martedì, al fine di prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti lungo nel centro cittadino e in particolare nelle vie Quarenghi, Bonomelli, San Giorgio, Paglia, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio.
 
Nel corso di tale attività, lungo la via Quarenghi, è stato arrestato un marocchino di 31 anni, titolare di un permesso di soggiorno rilasciato dalle autorità spagnole, poiché colto nella flagranza del reato di detenzione di 100 grammi di hashish. Segnalato invece alla Prefettura, in qualità di assuntore di droghe, un somalo di 36 anni trovato in possesso di 2 grammi di droga.
 
Nel corso dello stesso servizio sono state inoltre identificate e controllate un totale di 20 persone. 

Mentre erano in giro per il territorio, gli agenti sono intervenuti in via Gavazzeni per una segnalazione di furto a bordo auto. Una donna ha raccontato che, all’incrocio semaforico tra le vie Piatti e Gavazzeni, improvvisamente uno sconosciuto aveva aperto la portiera anteriore dell’auto e si era impossessato della borsa.

Gli agenti, poco dopo, hanno rintracciato in via Bonomelli l'uomo che corrispondeva alla descrizione fornita. Dai controlli risultava pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, per i quali aveva subito numerose condanne. A carico dello stesso, inoltre, risultava un rimpatrio nel Comune di Gorle con foglio di via obbligatorio firmato dal Questore di Bergamo. L'uomo è stato denunciato a piede libero.