Tragedia all'Esselunga: un dipendente morto in bagno

BERGAMO - Una persona morta al supermercato nella serata di ieri. E' un uomo di trent'anni, dipendente dell'Esselunga di via Corridoni. Dopo averlo cercato a lungo, i colleghi lo hanno trovato riverso a terra nei bagni

Una tragedia all'Esselunga di Bergamo in via Corridoni: un uomo ieri sera ha perso la vita. Si tratta di Fabio Piazzalunga, trentenne residente a Scanzorosciate, dipendente della catena di supermercati. Lo hanno trovato a terra senza vita i suoi colleghi.

La macabra scoperta ieri sera poco prima dell'orario di chiusura. L'uomo, che doveva essere regolarmente al suo posto per svolgere le sue mansioni ordinarie, da un po' era sparito dalla circolazione. Dopo un po' i colleghi si sono insospettiti e hanno iniziato a cercarlo.

Lo hanno trovato purtroppo nei bagni, riverso a terra, privo di vita. Subito è stato dato l'allarme. Sul posto l'automedica con un'ambulanza della Croce Rossa. Purtroppo i soccorritori nulla hanno potuto fare, se non constatare il decesso del dipendente. Sul posto anche la Polizia di Stato, prima una Volante, poi l'arrivo della Scientifica.

Dai primi accertamenti pare che la causa sia stata un improvviso malore, ma non si esclude che il Pm decida di richiedere l'autopsia.