Traffico internazionale di droga: banda sgominata dalla Finanza

BERGAMO - Al termine del lungo lavoro di indagini della Guardia di Finanza il Gip ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare per 13 persone. Secondo gli inquirenti erano dedite al traffico internazionale di droga, importandola da Marocco e Olanda per immetterla sul mercato bergamasco.

Faceva arrivare droga dal Marocco e dall'Olanda per immetterla sul mercato bergamasco: il nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza nei giorni scorsi ha posto fine al traffico di stupefacenti dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 13 persone.

Il provvedimento è arrivato al termine di un lungo lavoro di indagini, coordinato dal Pm Carmen Pugliese della Procura di Bergamo e da Cristiana Roveda della Procura di Milano, che ha messo in risalto l'esistenza di questo traffico internazionale di droga.

Lo sviluppo investigativo ha consentito di identificare e arrestare i promotori delle importazioni di ingenti quantitativi di droga dal Paese di origine (Marocco e Olanda) e di sottoporre a sequestro gli stupefacenti destinati al mercato bergamasco: una tonnellata di hashish, cinque chili di cocaina, quasi mezzo chilo di eroina.  Sigilli anche a 14 automezzi e denaro contante per 95 mila euro.

Sottoposti a sequestro preventivo un impianto di autolavaggio e un distributore di carburante, intestati fittiziamente a un prestanome, oltre a depositi bancari e quote societarie per un valore complessi di oltre 300 mila euro.