Stuprata dal ragazzo nordafricano conosciuto in chat

TREVIGLIO - Una diciassettenne residente in paese è stata violentata dal ragazzo conosciuto su Facebook. Un nordafricano di 18 anni che, dopo i primi messaggi, ha ottenuto il numero di telefono e, infine, le ha proposto un appuntamento. Appena si sono incontrati, l'ha violentata.

Dopo i contatti virtuali quello reale. Ma per la ragazza si è trasformata in un incubo: il ragazzo conosciuto attraverso Internet, approfittando del buio e del luogo appartato, l'ha violentata.

La vittima è una ragazza di 17 anni residente  in paese. Come accade a tante sue coetanee, ha conosciuto su Facebook un ragazzo, un nordafricano più grande di un anno, col quale ha iniziato a chattare. Dal social network si è passati al più agile Whatsapp con scambi di numerosi messaggi finché lui settimana scorsa, dicendole che sarebbe passato da Treviglio, le ha proposto l'incontro.

Lei ha accettato l'invito, senza sapere quali erano le reali intenzioni del ragazzo che, dopo i primi palpeggiamenti, l'ha violentata.

La ragazza, sconvolta dall'accaduto, non ce l'ha fatta a tenere per sé quanto era successo. Nei giorni successivi è scoppiata in lacrime davanti a un'amica, che ha coinvolto un'insegnante. Scelta saggia che ha portato la ragazza ad aprirsi e a raccontare tutto quanto ai genitori e agli agenti del Commissariato.

Ora è caccia aperta al nordafricano. Gli inquirenti, dopo avere acquisito i messaggi che si sono scambiati i due giovani, sono sulle tracce dello stupratore.