Stezzano: otto minorenni nascosti nel Tir, arrestato il conducente

STEZZANO - E' partito il giorno di Natale dalla Bulgaria trasportando nel Tir, in mezzo ai bancali, otto minorenni di origine afghana: il conducente, giunto ieri alla Schneider Electric, è stato arrestato dai Carabinieri

Un Tir arrivato a Stezzano con otto minorenni nascosti in mezzo ai bancali. Il conducente è stato arrestato ieri sera dai Carabinieri. Dovrà rispondere dell'accusa di tratta di esseri umani, rischia fino a vent'anni di reclusione.

L'incredibile scoperta è stata fatta ieri quando il grosso veicolo è arrivato alla Schneider Electric di via Circonvallazione. Pare siano stati i custodi, avvertendo i rumori provenienti dall'interno, a insospettirsi e a trovare gli otto ragazzi.

Sono tutti di nazionalità afghana, tra i 13 e i 17 anni. Dopo avere girovagato un po' per l'Europa sono arrivati in Bulgaria. E domenica, giorno di Natale, sono saliti in mezzo al carico del Tir affrontando un lungo viaggio verso l'Italia. Senza curarsi troppo del pericolo che correvano per le gelide temperatura e per la loro sistemazione in mezzo ai pesanti bancali.

Fatta la scoperta, alla Schneider Electric sono stati chiamati i Carabinieri. Sono giunti quelli della stazione cittadina insieme alle ambulanze del 118. Gli otto minorenni sono apparsi un po' provati ma comunque in buone condizioni. Sono stati affidati a due comunità per minori.

Il conducente, che in un primo momento ha finto di essere sorpreso per la loro presenza, messo alle strette dai militari ha ceduto e ha confessato di essere al corrente di ciò che stava trasportando. Per lui è scattato l'arresto. Pare che sia indagato non solo per il trasporto di clandestini, ma anche per tratta di esseri umani.