Sparatoria nel bar di Ciserano: ferito l'ex della titolare

CISERANO - Ieri sera verso le 20 si sono uditi alcuni colpi di pistola provenire dal bar "Carpe Diem" in via Borgo San Marco. Poi un uomo a terra nel sangue. Fortunatamente colpito solo di striscio e portato via in codice verde all'ospedale Papa Giovanni XXIII

Colpito, fortunatamente solo di striscio, da un colpo di arma da fuoco a Ciserano. Un uomo di 44 anni, ieri sera, è stato soccorso dai volontari della Croce Rossa e portato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Sul posto i Carabinieri per ricostruire la dinamica. La pistola non è stata trovata.

Il drammatico episodio, che poteva avere conseguenze ben più gravi, è avvenuto poco dopo le 20 al bar "Carpe Diem" di via Borgo San Marco. La vittima è l'ex marito della titolare.

Ignota la causa che ha scatenato la sparatoria. Pare una violenta discussione tra i due. Qualcuno sostiene che a difesa della donna sia intervenuta una terza persona, un uomo, che poi sarebbe fuggito scavalcando il cancello per far perdere le sue tracce.

I Carabinieri della Compagnia di Treviglio, insieme a quelli della stazione di Zingonia, hanno transennato l'area per poter dare il via al lavoro di ricostruzione della dinamica.

Il ferito, che in un primo momento sembrava in condizioni ben più gravi, a causa del sangue che si era riversato anche sui suoi vestiti, pare che sia stato colpito di striscio a una guancia. E' stato portato all'ospedale, ma solo in codice verde. Sarà lui a indirizzare i militari nella giusta direzione.