Si tuffa nel fiume, ma l'acqua è troppo bassa: uomo di 43 anni in ospedale

CAPRIATE - Il desiderio di refrigerio poteva costare davvero caro, ieri pomeriggio, a un uomo di 43 anni residente in città. Si è tuffato nell'Adda, ma il livello dell'acqua era piuttosto basso. Ha preso una gran testata ed è stato trasportato in ospedale

Si è tuffato nell'Adda all'altezza di Capriate, ma il livello dell'acqua era più basso del previsto: un uomo di 43 anni, ieri pomeriggio, dopo aver picchiato la testa è stato trasportato all'ospedale. Non è in gravi condizioni.

Di certo poteva avere conseguenze ben peggiori il gesto dell'uomo che, poco dopo le 14, mentre si trovava in via Albergati ha deciso di concedersi un tuffo. Quella voglia di divertimento oltre al desiderio di un po' di refrigerio in queste giornate davvero calde.

Purtroppo non si era accorto che il livello dell'acqua era davvero troppo basso per potersi tuffare. La sua iniziativa si è conclusa male, picchiando la testa con violenza.

Subito è stato dato l'allarme. Sul posto, in codice giallo, è arrivata l'ambulanza della Croce Azzurra di Trezzo sull'Adda insieme all'automedica. Lo sfortunato bagnante è stato accompagnato all'ospedale di Verdellino per le medicazioni e i necessari accertamenti.