Si chiude in casa e minaccia i soccorritori con le forbici: 47enne denunciato

OSIO SOPRA - Lunghe ore dialogo per convincerlo ad "arrendersi", poi il blitz nell'abitazione: i Carabinieri domenica sera hanno immobilizzato un uomo di 47 anni con problemi psichici che si era barricato in casa dopo aver minacciato vicini e familiari

Ha minacciato vicini di casa e familiari, poi si è barricato in casa: domenica sera un quarantasettenne con problemi psichici è stato raggiunto a Osio Sopra dai Carabinieri che, dopo aver fatto irruzione nell'abitazione, sono riusciti a togliergli la forbice dalle mani e a portarlo in ospedale. Per lui è scattata anche la denuncia.

I militari sono stati chiamati sul posto dopo che l'uomo aveva iniziato a manifestare atteggiamenti violenti. Poi si è chiuso tra le mura di casa stringendo in mano un paio di forbici, senza aprire la porta né ai soccorritori né ai Carabinieri.

Gli uomini del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio, con il supporto dei colleghi della stazione di Osio Sotto, hanno cercato in tutti i modi di convincerlo ad aprire. Inutilmente. Trascorse diverse ore di "trattativa", hanno quindi pianificato il modo migliore per entrare in casa e immobilizzarlo.

Non è stato comunque semplice, perché c'era il rischio che con quelle forbici potesse anche tentare gesti di autolesionismo. Gli uomini dell'Arma, tuttavia, con un intervento rapido ed efficace, chiedendo la collaborazione dei Vigili del fuoco, sono riuscito a immobilizzarlo a fatica disarmandolo.

L'uomo è stato poi accompagnato nel reparto psichiatrico dell'ospedale di Bergamo. Rimarrà lì qualche giorno in osservazione. Nel frattempo nei suoi confronti è scattata la denuncia per minacce gravi e per resistenza a pubblico ufficiale.