Sette belgi colti alla sprovvista dalla grandine: interviene il Soccorso alpino

FOPPOLO - Sono usciti per una passeggiata ma, arrivati in quota, sono stati sorpresi dal maltempo: sette belgi, due adulti e cinque bambini, sono stati riportati a valle dagli uomini del Soccorso alpino. Affaticati e spaventati ma, fortunatamente, illesi

Riportati a valle sani e salvi sette turisti belgi, due adulti e cinque bambini, che si sono trovati in difficoltà nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 16 agosto, sopra Foppolo, al confine tra la Val Brembana e la Valtellina. Erano partiti in mattinata con il bel tempo per una passeggiata verso il Passo del Porcile. Nel pomeriggio però, arrivati in quota, sono incappati in un forte temporale con grandine e si sono allarmati.

Le condizioni meteorologiche infatti rendevano particolarmente scivoloso il terreno, oltre al rischio di essere colpiti dai fulmini. Hanno così deciso di chiamare il 112.

La Centrale di Soreu ha subito inviato un elicottero, che in un primo momento non è riuscito ad avvicinarsi a luogo in cui si trovavano i turisti. Poi, invece, con il miglioramento del tempo si è aperta una finestra tra le nubi, che ha consentito il recupero. Una decina di tecnici della VI Delegazione Orobica intanto erano già pronti a partire, per un eventuale supporto all’eliambulanza. Il gruppo è stato portato a Foppolo: erano illesi ma affaticati, spaventati e anche in una condizione di lieve ipotermia.

I tecnici del Soccorso Alpino ricordano che l'accertamento delle previsioni meteo è fondamentale sempre, prima di intraprendere un itinerario in montagna, soprattutto lo diventa in questi giorni di tempo variabile. In quota le condizioni del cielo, le temperature e le precipitazioni possono variare all’improvviso e peggiorare in pochi istanti. Tutto questo può mettere a rischio l’incolumità e rendere molto più complessi eventuali interventi di recupero, con il prolungamento dei tempi necessari per essere portati in salvo.