Sessantenne passava le giornate al parco: per spacciare cocaina

BOLTIERE - Andava ai giardinetti, ma per spacciare cocaina: un marocchino di 60 anni, residente in paese, domenica è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Zingonia. Lo hanno trovato in possesso dello stupefacente e di 400 euro in contanti

Passava le giornate al parco pubblico del paese, ma non era né con i nipotini né con il cane. E nemmeno da solo, visto che veniva avvicinato dai clienti: un marocchino di 60 anni, residente a Boltiere è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Zingonia. Risponderà di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L'uomo già da qualche giorno era tenuto d'occhio dalle forze dell'ordine, alle quali erano stati segnalati movimenti un po' sospetti nel giardino pubblico del paese. 

Un'area che, forse proprio perché frequentata, faceva sentire il marocchino un po' più al sicuro, perché luogo insospettabile per un'attività di questo tipo.

Domenica, però, i Carabinieri hanno concentrato la loro attenzione proprio su di lui. Considerando sospetto il suo modo di agire, lo hanno avvicinato per un controllo: era in possesso di 10 dosi di cocaina, per un totale di circa 8 grammi, e di 400 euro considerati frutto dell'attività di spaccio.

L'extracomunitario è stato arrestato e portato nelle camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio in attesa del processo che si è svolto ieri mattina in Tribunale a Bergamo.