Ryanair, primo passo verso New York

ORIO AL SERIO - Una novità all'orizzonte per Ryanair: un accordo con i maggiori vettori internazionali per far sì che con un unico check in si possa fare scalo nei principali aeroporti d'Europa per dirigersi negli Stati Uniti. Con una prima tratta low cost e meno formalità.

Il sogno di un volo low cost per New York entro il 2019 sembra tuttora irrealizzabile: ma Ryanair ha già in mente un primo passo di avvicinamento verso questo obiettivo. Ovvero un accordo con le grandi compagnie che volano oltre oceano per portare i passeggeri negli scali internazionali affinché, senza un secondo check in, possano imbarcarsi per il volo successivo.

Insomma, un primo scalo low cost per andare negli Stati Uniti in attesa, chissà, di avere gli aerei adatti per i voli intercontinentali e fare tutto da sé. E' la nuova idea di Ryanair, così come raccontato dal proprietario Michael O'Leary ai giornalisti della Reuters.

La compagnia aerea, insomma, sta negoziando accordi di voli "interlinea" con le grandi compagnie intercontinentali. Prime tra tutte British Airways, Ieria e Vueling, con partenza dunque da Londra e da Madrid, ma anche con la portoghese Tap.

Lo scopo è quello di consentire il volo low cost a Orio al Serio per fare scalo negli altri aeroporti, ma con un'unica procedura di imbarco. Con un vantaggio reciproco: incrementare il numero dei voli Ryanair e, dall'altro lato, convogliare un numero maggiore di passeggeri sulle grandi compagnie.