Rapina in villa: anziana minacciata, cassaforte svuotata

ROMANO DI LOMBARDIA - Una rapina in villa, malviventi in fuga con un bottino che ammonta a qualche migliaio di euro. E' avvenuta l'altra notte in via Cappuccini quando nell'abitazione era presente soltanto un'anziana di 84 anni. Il figlio con la famiglia era via per le ferie

Sono entrati nella villa a Romano di Lombardia e, dopo aver minacciato una donna di 84 anni, i rapinatori sono riusciti a svuotare la cassaforte del figlio facendo perdere le loro tracce con un bottino che ammonta a qualche migliaio di euro.

E' accaduto l'altra notte, come riporta "L'Eco di Bergamo", in via Cappuccini quando in casa era presente soltanto l'anziana che vive al piano terra. Il figlio, con la famiglia, era invece assente per ferie.

Insomma una ghiotta occasione per i malviventi che hanno potuto entrare in azione quando la villa era poco presidiata. Per loro sorprendere l'anziana e minacciarla è stato un attimo. Poi, indisturbati, hanno potuto dedicarsi alla cassaforte situata al primo piano dell'immobile facendo razzia di gioielli e banconote.

Già lo scorso anno, in questo stesso periodo, c'era stato un altro tentativo di incursione in villa. I malviventi allora erano entrati direttamente dal primo piano, ma l'anziana udendo i rumori aveva avvertito l'altro figlio e i malintenzionati si erano dati alla fuga. Non si può escludere che si tratti della stessa banda che, imparata la lezione, ha scoperto il modo più efficace per agire.