Ragazzo folgorato dal fulmine durante l'escursione

ZOGNO - Stava camminando con un gruppo di persone quando è stato sorpreso dal maltempo. Un ragazzo, ieri mattina, è rimasto folgorato da un fulmine. Provvidenziale l'intervento del Soccorso alpino a supporto dell'eliambulanza

Stava camminando nella zona di Sant’Antonio Abbandonato, tra San Pellegrino e la Val Brembilla, quando è rimasto folgorato da un fulmine. Un ragazzo, nella mattinata di ieri, è stato salvato grazie al pronto intervento del Soccorso alpino. 

I tecnici della VI Delegazione Orobica del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) sono stati allertati alle 11 dalla Centrale del 118, a supporto dell’eliambulanza.

Il ragazzo era uscito con un gruppo di persone, poi all’improvviso l’incidente. Sul posto l’eliambulanza, che lo ha immediatamente portato in ospedale. L’intervento si è chiuso in un’ora.

Il Soccorso alpino raccomanda particolare attenzione alle condizioni del tempo; consultate il bollettino meteorologico prima di intraprendere un’escursione e valutate bene le implicazioni del maltempo rispetto al sentiero o alla zona che si vorrebbe raggiungere. I fulmini sono uno dei pericoli più temibili in montagna. Se si viene sorpresi da un temporale, è opportuno trovare riparo, scendere di quota ed evitare percorsi esposti, come creste o vette.