Prendi la multa? Da febbraio potrai pagarla anche online

BERGAMO - Un passo avanti nell'innovazione tecnologica del Comune: a partire dalla metà del mese di febbraio sarà possibile pagare online le multe che vengono notificate a casa. In questo modo il Comune, oltre che facilitare gli automobilisti, conta di far calare del 30% l'evasione.

Le multe si pagano online: a partire da metà febbraio sarà infatti possibile pagare direttamente sul sito del Comune di Bergamo le sanzioni per infrazioni del codice della strada comminate dalla Polizia Locale di Bergamo. Un’innovazione di grande rilievo, che in diversi comuni di tutta Italia ha consentito di ridurre del 30% la percentuale di sanzioni non pagate. 

Sul sito del Comune di Bergamo, nella sezione “servizi online”, si potranno pagare le contravvenzioni notificate tramite il verbale (ovvero quelle che arrivano a casa) e prese per non aver rispettato il codice della strada con carta di credito. Non solo, sarà anche possibile controllare la propria situazione pregressa e verificare se si hanno a carico vecchie multe non ancora pagate. Il sistema sarà molto semplice: basterà inserire il numero di protocollo del verbale, la targa del veicolo e la data della sanzione per accedere a una schermata nella quale verificare tutte le informazioni riguardanti la multa, la foto della targa scattata durante l’infrazione nel caso di violazione di una Ztl dotata da occhio elettronico e l’eventuale ricevuta di ricezione del verbale.

“Si tratta di un primo passo verso uno snellimento sostanziale del pagamento delle sanzioni: – spiega l’assessore all’Innovazione Giacomo Angeloni – in questa prima fase, a partire da metà febbraio, sarà possibile pagare direttamente sul sito del Comune i verbali notificati a casa via posta, ma lavoreremo nel corso del 2016 anche per poter garantire il pagamento delle sanzioni che vengono lasciate sul parabrezza delle auto che contravvengono alle norme del codice della strada”.

La Polizia Locale del Comune di Bergamo già da tempo ha avviato delle procedure per evitare il più possibile erronee notifiche o invio di verbali ai cittadini, lavorando il più possibile per “pulire” i database: grazie anche al sistema del pagamento online sarà possibile garantire un sistema ancora più accurato e preciso, consentendo di verificare in tempi brevissimi eventuali insoluti, il tutto a vantaggio dei cittadini. 

“Per quello che riguarda i dati sulle sanzioni – spiega l’assessore alla Sicurezza e vicesindaco Sergio Gandi – posso confermare che il numero di multe 2015 è assolutamente in linea con quelli degli anni precedenti (nei quali le sanzioni comminate oscillavano tra le 120 e le 150mila l’anno – al 31 ottobre il dato parlava di 116mila multe comminate contro le 122.592 del 2014). Il servizio online si rivolge a una fetta considerevole di sanzioni, soprattutto quelle per violazione delle Zone Traffico Limitato, che vengono infatti notificate esclusivamente a casa, non solo sul territorio italiano, ma anche all’estero”.

A partire da febbraio, sui verbali sarà specificata la possibilità di pagare direttamente sul sito del Comune di Bergamo. Il nuovo servizio non sostituisce quelli esistenti, ma si affianca a quelli tradizionali (sportello bancario e postale, ecc.) per il pagamento delle sanzioni.