Orto botanico: tra aprile e maggio già 22 mila visitatori

BERGAMO - Sono numeri da record per l'Orto botanico: tra aprile e maggio sono già 22 mila i visitatori che hanno varcato la soglia di uno degli angoli più deliziosi della città. In tutto il 2016 si erano registrati 51 mila ingressi

Aiuola di fiori alla sezione di Astino dell'Orto Botanico 2015-07-02

Uno dei luoghi più amati e apprezzati della città si apre ancor di più proponendo un ricco programma di iniziative per l’estate: è l’Orto Botanico, suddiviso nelle sue tre sezioni. Allo storico orto in Colle Aperto e alla Sala Viscontea in Piazza Cittadella si è infatti aggiunta da pochi anni la Valle della Biodiversità ad Astino, inaugurata in occasione di Expo 2015 e che da allora è divenuta un punto di riferimento, a Bergamo e non solo.

L’Orto, nelle sue tre sezioni, attira ogni anno un numero molto importante di visitatori: nel 2016 sono state quasi 51 mila le persone che lo hanno visitato, con quasi 16 mila visitatori in Colle Aperto e altrettanti ad Astino e più di 14 mila nella Sala Viscontea. A maggio 2017 i visitatori erano già 22 mila.

Due le categorie particolarmente significative di visitatori: i turisti e gli studenti. Lo scorso anno dei visitatori totali ben il 37% erano stranieri: un numero significativo, che dimostra come l’orto goda di ottima fama nei circuiti turistici, come del resto dimostrano le quattro stelle su cinque con cui è recensito su TripAdvisor.

Le scuole sono le altre protagoniste indiscusse: più di 4500 studenti, quasi il 10% del totale, lo scorso anno partecipato ai laboratori e alle visite guidate. Numerose iniziative e percorsi educativi vengono organizzati per far riflettere gli studenti sui temi della sicurezza alimentare, dell’importanza della biodiversità, e così via. Si terrà invece la mattina di mercoledì 21 un open day rivolto a insegnanti e genitori, incentrato sui progetti formativi a tema sicurezza alimentare: per maggiori informazioni è possibile contattare lo 035.286060.

L’Orto Botanico sta organizzando una serie di iniziative per celebrare il solstizio d’estate, con un ricco programma di laboratori, visite guidate e incontri, e che terminerà sabato 24 alle 21.30 con il concerto del duo afrojazz composto da Guido Bombardieri e Dudù Kouate proprio all’interno della splendida cornice della Valle della Biodiversità.

Altra novità di quest’anno è l’apertura di un chiosco all’interno della Valle della Biodiversità: è stata la pasticceria Sweet Irene ad aggiudicarsi il bando per la gestione, proponendo un programma ricco di iniziative che spaziano da laboratori di show cooking di cucina vegetariana e naturale a aperitivi con musica in acustico, da degustazioni e percorsi sensoriali a lezioni di meditazione e yoga. Grande importanza, in linea con il bando e soprattutto con la filosofia dell’Orto Botanico, verrà data ai prodotti offerti, che saranno naturali, biologici e del territorio, nonché ai relativi contenitori, che saranno biocompostabili andando a ridurre l’impatto ecologico.

“Invito tutti a visitare l’Orto della nostra città - afferma il direttore Gabriele Rinaldi -. A Colle Aperto, superato lo sforzo dei 140 scalini, vi si aprirà davanti un luogo magico, mentre ad Astino con una passeggiata potrete apprezzare le circa 1000 varietà di piante ospitate. Questo periodo dell’anno inoltre è un bel momento per apprezzare la bellezza della fioritura e godere della frescura: l’Orto è infatti aperto fino alle 20, ed è dunque possibile visitarlo anche dopo il lavoro, ammirando la straordinaria biodiversità e la vista al tramonto”.