Orientamento perso e nebbia fitta: escursionisti salvati dal Soccorso alpino

BERGAMO - Se la sono vista davvero brutta i tre escursionisti bergamaschi che, venerdì, erano andati sopra Introbio nel lecchese. Al momento del rientro hanno perso l'orientamento e, a causa della nebbia fitta, sono rimasti bloccati in un punto pericoloso

Tre escursionisti bergamaschi sono stati soccorsi venerdì pomeriggio a Introbio (Lc) dai tecnici della XIX Delegazione Lariana del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Stavano scendendo dalla Valtorta - Passo del Toro, dopo avere pranzato al rifugio Grassi. Arrivati nei pressi dello Zuc di Cam hanno perso l’orientamento, anche a causa della scarsa visibilità dovuta alla presenza di una nebbia molto fitta.

Hanno affrontato un canale ma a un certo punto si sono trovati in difficoltà, in un punto critico, dove in passato erano già accaduti episodi simili. Non riuscivano più ad andare avanti. Uno di loro aveva anche riportato alcune contusioni e un trauma facciale. Sono però riusciti a chiedere aiuto con il telefonino, verso le 14:40.

La Centrale operativa del 118 ha subito allertato il Soccorso alpino e inviato sul posto l’eliambulanza, che ha trasportato un soccorritore della Lariana sul posto. A bordo era presente anche il t.e. (tecnico di elisoccorso) del CNSAS, sempre a bordo del mezzo per garantire la sicurezza durante la movimentazione in luogo impervio. Grazie alle indicazioni fornite e alla conoscenza approfondita dei luoghi da parte del tecnico, li hanno individuati subito. I tre uomini, di 56, 70 e 71 anni, sono escursionisti esperti, iscritti al CAI, ed erano ben equipaggiati.

In questo periodo - ricordano dal Soccorso alpino - le condizioni meteorologiche possono cambiare all’improvviso e determinare cambiamenti rilevanti anche sul terreno o lungo il percorso: per questo è sempre opportuno pianificare bene l’itinerario, avere con sé tutto quello che può essere utile, come abbigliamento caldo, cibo, acqua, dispositivi per la localizzazione e per le segnalazioni.