Nel parcheggio un'autofficina abusiva: tutta l'attrezzatura è sul furgone

BERGAMO - Giovedì mattina gli agenti della Polizia locale hanno denunciato un uomo di 40 anni. Faceva il meccanico in via San Bernardino. In strada. Non si trattava di un'attività iscritta al registro delle imprese e pertanto è stato sanzionato

Faceva il meccanico in via San Bernardino a Bergamo, ma abusivamente. Non aveva un'officina, bensì una Opel Vivaro per contenere tutti gli attrezzi necessari alla riparazione delle auto. Un uomo di 40 anni, residente in città, è stato sanzionato dalla Polizia locale perché non risulta iscritto al registro delle imprese.

Chissà, magari aveva iniziato questa attività proprio nel periodo di crisi per non rimanere con le mani in mano. Purtroppo nel modo non consentito dalla legge. Gli agenti se ne sono accorti passando giovedì mattina in via San Bernardino. Lui, in tuta da lavoro, era tutto intento ad armeggiare intorno a due auto: una Lancia Lybra e una Citroen Saxo.

Gli agenti si sono avvicinati per accertamenti, scoprendo che quella era l'attività che svolgeva in modo abusivo. Pur comprendendo la situazione, hanno dovuto sanzionarlo e sequestrargli tutta l'attrezzatura. Sanzione anche per il titolare della Lancia perché si è rivolto a persona non iscritta all'albo. Guai, infine, anche per la Citroen poiché sprovvista di copertura assicurativa.