Nafta nel Morla: l'odore invade il centro cittadino

BERGAMO - Nafta riversata nel Morla. E' stata la sorpresa di ieri per la città che si è ritrovata a dover fare i conti con un forte odore. Sul posto i Vigili del fuoco, i tecnici dell'Arpa, quelli del Comune e la Polizia locale. Pare che il danno sia stato causato dalla perdita di una cisterna in un impianto di riscaldamento di un condominio.

Là dove c'era il Morla è comparsa un'enorme macchia nera. E, ovunque, un forte odore. E' lo sversamento di nafta che, per tutta la giornata, ha tenuto impegnati i tecnici nella speranza di arginare il problema e ripristinare rapidamente le precedenti condizioni ambientali.

Tutto è accaduto fin dal mattino, quando il combustibile ha invaso il letto del Morla in secca. Sul posto i Vigili del fuoco, i tecnici dell'Arpa, quelli comunali del settore Ambiente e la Polizia locale.

Stando ai primi accertamenti non si tratta di uno sversamento volontario, bensì nel difetto di una cisterna dell'impianto di riscaldamento di un condominio: una perdita che ha determinato lo scarico nel fiume. Il forte odore di nafta è stato avvertito a lungo anche nel centro cittadino.