Mezzo milione di euro per quattro scuole di quartiere

BERGAMO - I lavori di manutenzione e messa in sicurezza si svolgeranno nei primi mesi del 2016, e coinvolgeranno le scuole primarie nella convinzione che un ambiente scolastico migliore favorisce educazione e apprendimento.

Oltre mezzo milione di euro per intervenire e sistemare quattro scuole dei quartieri di Bergamo: continua la pioggia di progetti che andranno in appalto nelle prossime settimane e che saranno realizzati nella prima metà del 2016 a Bergamo. La Giunta dell’Amministrazione del Comune di Bergamo ha approvato un piano di manutenzioni straordinarie a beneficio della scuola elementare Cavezzali di via Bellini a Longuelo, della Calvino di via Azzano a Colognola, della Rosmini in via Uccelli a Valtesse e della Savoia di via Goldoni a San Paolo.

Si tratta soprattutto di importanti interventi di risanamento, di adeguamento dei locali e di messa in sicurezza: i lavori più consistenti si riferiscono alla primaria Cavezzali, con la ristrutturazione e la ripavimentazione completa dei servizi igienici e degli spogliatoi della palestra, oltre che la tinteggiatura di tutti gli spazi interni e la sostituzione di alcune porte.

Rifacimento completo dei servizi igienici anche per quello che riguarda la scuola primaria Calvino di Colognola e Rosmini di Valtesse: pavimenti, sostituzione di porte, di sanitari, sistemazione dei rivestimenti, insomma, tutti i bagni della scuola verranno completamente rimessi a nuovo. Per quanto riguarda la scuola Rosmini è prevista anche la sostituzione dei serramenti in alluminio dell’ingresso.
Infine spogliatoi nuovi alla scuola Savoia di San Paolo: un intervento necessario e molto richiesto, che vedrà la scuola dotarsi di una struttura all’altezza grazie al rifacimento di pavimenti, rivestimenti e tutti gli impianti dei bagni e delle docce.

“Gli interventi che potranno essere avviati nel 2016 – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla – si concretizzano grazie a una fattiva collaborazione tra l’Assessorato ai Lavori Pubblici e quello all’Istruzione, un vero coordinamento che ci consente di intervenire in questo caso in modo sistematico e più incisivo rispetto alle manutenzioni ordinarie. Sono lavori che dovranno essere realizzati a scuole chiuse, quindi nell’estate 2016, ma che dobbiamo bandire entro fine anno per le nuove regole sugli appalti.”

I lavori avranno durata di tre mesi, saranno svolti a partire da giugno e saranno conclusi per la riapertura delle scuole: il valore complessivo dell’intervento è di 550mila euro.

“Abbiamo avviato un piano di risanamento e miglioramento degli edifici scolastici – spiega l’Assessore all’Istruzione Loredana Poli – che si affianca ai lavori attualmente in corso per la realizzazione della nuova scuola Codussi e della messa in sicurezza della scuola Munari di Redona. Stiamo cercando di lavorare al meglio in coordinamento con l’Assessorato ai Lavori pubblici nel tentativo di garantire il miglior ambiente possibile per l’apprendimento nelle scuole primarie cittadine. Le visite che ogni mercoledì abbiamo svolto nelle scuole di Bergamo con il Sindaco Gori e la dirigente dell’Ufficio Scolastico Patrizia Graziani ci hanno permesso di prendere contatto diretto con i problemi dei singoli istituti: continueremo a seguire questo modello di lavoro anche in futuro.”