Marocchino esce con una ragazza, ferito dall'ex fidanzato geloso

VILLA D'ALME' - Accecato dalla gelosia, un giovane ventiduenne residente in paese, insieme a un amico coetaneo, sabato sera ha aggredito un marocchino di 23 anni che il giorno precedente era uscito con la sua ex. Una sigaretta spenta sul volto, una ferita al polso con il coltellino.

Uscendo con una ragazza ha scatenato la gelosia dell'ex, scaricato dalla giovane, che non ha esitato ad aggredirlo e ferirlo. Se l'è vista davvero brutta un marocchino di 23 anni. L'aggressore e l'amico che lo ha aiutato, sono invece finiti davanti al giudice: processo rinviato al prossimo 5 novembre.

Il brutto episodio è avvenuto sabato sera quando il marocchino, con una banale scusa, è stato portato da due amici ai margini del centro abitato. Lì un giovane di 22 anni residente in paese, l'ex della ragazza con cui l'extracomunitario era uscito la sera precedente, gli ha spento una sigaretta sul volto e lo ha ferito al polso con un coltellino multiuso. Mentre l'amico, 21 anni e residente a Paladina, lo ha preso a ceffoni.

Fortunatamente il marocchino è riuscito a fuggire e a farsi accompagnare da un amico dalla Guardia medica. Il dottore, dopo avere medicato il ragazzo, ha avvisato i Carabinieri che sono andati ad arrestare i due per lesioni aggravate.

Il giudice, in attesa dell'udienza fissata per il 5 novembre, ha imposto ai due l'obbligo di firma quotidiano dai Carabinieri.