Lotteria Italia, la Befana snobba Bergamo: solo 75 mila euro

BERGAMO - La Befana ha portato 5 milioni nel veronese, un bel po' di quattrini nel bresciano e altrettanti nelle province di Lecco, Como e Varese: con la Lotteria Italia, insomma, ha proprio saltato Bergamo. L'estrazione di ieri, infatti, ha portato tre vincite in provincia per un totale di soli 75 mila euro su 16 milioni 500 mila euro complessivamente distribuiti in Italia.

E' stata al sud, ha consegnato ricchi premi anche al nord, spaziando dal veronese al varesotto: ma la Befana, con la Lotteria Italia, si è dimenticata di Bergamo e provincia. L'estrazione di ieri, infatti, ha portato da noi soltanto 75 mila euro. Davvero pochi, considerando che la lotteria distribuiva premi per un totale di 16 milioni e mezzo di euro. Briciole, dunque, anche se tre persone di certo hanno stappato un'ottima bottiglia per brindare.

Durante la trasmissione "Affari tuoi", infatti, sono stati estratti tre biglietti che rientrano nella cosiddetta "terza categoria", ovvero tre tagliandi dei 150 destinati a riscuotere 25 mila euro ciascuno.

Uno è stato venduto a Sant'Omobono Terme (M 066640), uno a Grumello del Monte (L175753) e uno a Osio Sopra (Q 098737).

Il premio più ghiotto, quello da 5 milioni di euro, è andato a Veronella (Verona). Due milioni per il biglietto venduto a San Nicola la Strada (Caserta) nell'area di servizio di San Nicola Est sull'autostrada. Terzo premio, da 1 milione e mezzo a Roma, 1 milione a Varese, 500 mila euro a Como e 250 mila euro a Fabro in provincia di Terni.

Complessivamente per questa edizione sono stati venduti 8,7 milioni di tagliandi per un incasso di 43,5 milioni di euro: si tratta della vendita maggiore a partire dal 2010 sebbene di gran lunga lontana dal record di 37,4 milioni di biglietti venduti nel 1988. La maggior parte dei biglietti è stata venduta nel Lazio.