Lo sciatore quindicenne di Sirone non ce l'ha fatta: morto all'ospedale Papa Giovanni XXIII

BERGAMO - Arriva la tragica notizia, quella che nessuno avrebbe voluto sentire: Riccardo Galbiati, il quindicenne di Sirone (Lc) che venerdì mattina si è accasciato a terra sulle piste da sci dell'Aprica, non è riuscito a sopravvivere. Ieri mattina il decesso

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dall'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo arriva la notizia più brutta: Riccardo Galbiati, il quindicenne di Sirone soccorso venerdì all'Aprica a causa di un arresto cardiaco, non ce l'ha fatta a sopravvivere.

La situazione era parsa drammatica fin da subito. Il ragazzo, giunto in fondo alla Pista Panoramica del Baradello, all'improvviso si era accasciato al suolo. L'intervento dei soccorritori era stata rapido ma inutile: a nulla era servito l'utilizzo del defibrillatore per rianimare il ragazzo.

Di qui la decisione di trasportarlo in elicottero al centro attrezzato più vicino: l'ospedale Papa Giovanni XXIII, dove è stato sottoposto a un delicato intervento e collegato al macchinario Ecmo.

Ieri mattina, però, la pessima notizia. Nonostante il tentativo e le cure dei medici, il ragazzo non è riuscito a sopravvivere.