Litiga con il vicino ed estrae il taser: denunciato dai Carabinieri

PONTIROLO NUOVO - Ha litigato con il vicino, poi è stato denunciato dai Carabinieri: hanno scoperto che l'italiano trentaduenne era in possesso di un taser, o dissuasore elettrico, contestandogli quindi il porto abusivo d'arma

Al culmine di una discussione con il vicino di casa, ha estratto un taser e lo spray al peperoncino. Un trentaduenne di Pontirolo Nuovo è stato poi denunciato dai Carabinieri per porto abusivo d'arma.

Sconosciuta la causa della discussione che, purtroppo, ha preso una brutta piega. Toni sempre più altri, tra l'italiano e un marocchino di 39 anni, finché il primo ha ritenuto opportuno mostrare all'altro il taser e lo spray al peperoncino.

I Carabinieri hanno riportato la calma e la ragione, separando i due litiganti. Ma mentre il marocchino se l'è cavata con un avvertimento, per l'italiano è scattato il deferimento all'autorità giudiziaria. Il taser (acronimo di "Thomas A Swifts Electronic Rifle"), da noi meglio noto come dissuasore elettrico, è a tutti gli effetti classificato come arma.

Indipendentemente dall'opportunità di estrarlo durante la discussione, l'italiano dovrà quindi spiegare al giudice perché è in possesso di un'arma senza alcuna autorizzazione.