Lite in famiglia: marocchino accoltella il figlio

CAPRIATE SAN GERVASIO - Prima una discussione accesa, poi toni sempre più violenti: finché il padre, un marocchino, ha impugnato il coltello e ferito il figlio. E' accaduto stamattina verso le 6.45. Il ragazzo, diciottenne, non è in pericolo di vita. Il genitore è stato arrestato.

Una discussione animata, stamattina, è sfociata in un episodio di violenza: un genitore di nazionalità marocchina ha accoltellato il figlio diciottenne. Il ragazzo non è in pericolo di vita, il padre è stato arrestato.

L'episodio drammatico è avvenuto verso le 6.45 in vicolo Luigi Cantoni. Nulla si sa ancora della causa del violento litigio, tantomeno si può sapere cosa abbia spinto il padre a impugnare un coltello e a ferire il ragazzo.

Sul posto sono arrivati i volontari della Croce Azzurra di Trezzo sull'Adda in codice rosso, perché già si pensava alla tragedia. Il ragazzo, fortunatamente, è meno gravo di quello che si potesse pensare: è stato portato via in codice giallo.

I Carabinieri della Compagnia di Treviglio, invece, hanno arrestato il padre con l'accusa di lesioni aggravate.