Lite in famiglia: arrivano i Carabinieri e trovano la droga

LEVATE - Un marocchino di 28 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Osio sotto. Erano usciti per la segnalazione di una lite in famiglia ma, nell'abitazione, hanno trovato hashish e cocaina. Un altro arresto per droga anche a Zingonia dopo avere inseguito un altro marocchino

Un intervento decido dei Carabinieri nella bassa bergamasca, due persone sono finite in manette. E' il bilancio di una intensa attività svolta nel weekend dai militari della Compagnia di Treviglio per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

A Zingonia gli uomini del Nucleo Operativo Radiomobile hanno arrestato un marocchino di 26 anni dopo aver compiuto un blitz nei condomini "Athena 3". Alla vista dei Carabinieri lui ha provato a scappare, ma nella direzione sbagliata: è si è messo a correre per le scale, salendo fino al quinto piano dove, in ogni caso, sarebbe stato in trappola.

Nel corso della successiva perquisizione si è scoperto che nascondeva in tasca un etto e mezzo di hashish. Era inoltre in possesso di 100 euro in contanti, banconote di piccolo taglio, considerati pertanto frutto dell'attività di spaccio.

A Levate, invece, i Carabinieri della stazione di Osio sotto hanno arrestato un altro marocchino, questa volta ventottenne. Erano usciti per una lite in famiglia ma, entrati nell'abitazione, hanno eseguito controlli trovando 500 grammi di hashish e 17 dosi di cocaina già pronte per lo spaccio.

Nell'operazione del weekend i Carabinieri hanno controllato complessivamente più di 100 persone. L'iniziativa, naturalmente, sarà ripetuta a breve anche con estensione ai centri commerciali