Lago d'Iseo, Maroni: "Continuiamo il successo di The Floating Piers"

Roberto Maroni, Governatore della Lombardia, ieri ha firmato l'accordo di collaborazione tra Regione Lombardia, Comune di Sulzano e Autorità di Bacino lacuale dei laghi d'Iseo, Endine e Moro. L'obiettivo è quello di sviluppare il turismo a partire dall'esperienza di "The floating piers"

"Vogliamo continuare la straordinaria esperienza di 'The Floating Piers' e fare di questo lago un'altra delle perle del turismo lombardo". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che ha firmato l'accordo di collaborazione tra Regione Lombardia, Comune di Sulzano e Autorità di Bacino lacuale dei laghi d'Iseo, Endine e Moro per la promozione dell'attrattività turistico culturale dell'area centro orientale del lago d'Iseo, che prevede tra gli interventi l'adeguamento edile e impiantistico dello stabile 'Le Palafitte' nel Comune di Sulzano.

"Era un impegno che ci eravamo presi - ha ricordato il governatore - e che abbiamo portato a termine, anche grazie alla tenacia dei sindaci coinvolti. Con l'accordo di oggi stanziamo risorse per 178 mila euro, mentre con l'Accordo quadro di sviluppo territoriale, (che vede il coinvolgimento dei sedici comuni del Lago, delle Provincie di Brescia e Bergamo, della Comunità montana del Sebino Bresciano), mettiamo addirittura 10 milioni. Noi lo abbiamo già deliberato ed entro il mese di luglio, direi che potremo procedere alla firma con tutti i soggetti interessati".

"Noi - ha proseguito Maroni - vogliamo che i territori siano fortemente impegnati nella realizzazione, direzione e gestione delle opere. C'è il supporto di Infrastrutture lombarde, naturalmente, ma il ruolo che devono avere i Comuni e i sindaci, per me è fondamentale. Questo è il nostro modello, che applichiamo a maggior ragione qui, dove abbiamo l'opportunità e il dovere di proseguire il successo che abbiamo avuto con The Floating Piers".

Il presidente lombardo ha usato un paragone con Milano. "Milano sta vivendo un periodo di rinascita, anche grazie al successo di Expo. Vogliamo che il grande evento che questa zona ha ospitato l'anno scorso, produca lo stesso effetto per il Lago d'Iseo. Per Regione Lombardia - ha assicurato - si tratta di un impegno non solo economico, ma istituzionale. Voglio seguire personalmente questi progetti e lavorare insieme ai territori per superare ogni eventuale ostacolo".