Inseguita dai Carabinieri per 20 chilometri: scende dall'auto e li morde

ZINGONIA - I Carabinieri le hanno chiesto di fermarsi a Zingonia per un controllo. Lei, una donna di 34 anni residente a Milano, è fuggita per 20 chilometri fino a Gorgonzola. Poi, scesa dall'auto, ha pensato di affrontarli azzannandoli. E' stata arrestata

Non si è fermata all'alt dei Carabinieri a Zingonia e non si è arresa nemmeno mentre la inseguivano. Dopo 20 chilometri con il piede sull'acceleratore è finalmente scesa dall'auto. Per morderli. La donna, una milanese di 34 anni, è stata arrestata.

E' accaduto nella notte tra domenica e lunedì quando i militari della Compagnia di Treviglio, impegnati nel pattugliamento del territorio, le hanno intimato l'alt per un controllo di routine a Zingonia. Lei si è guardata bene dall'eseguire l'ordine. Ha cambiato la marcia e ha tentato di fuggire a tutta velocità.

Una corsa spericolata, in alcuni tratti anche contromano. Finché, dopo una ventina di chilometri con gli uomini dell'Arma alle calcagna, si è fermata a Gorgonzola. Non era tuttavia arrendevole. Perché il primo gesto compiuto una volta scesa dalla vettura è stato quello di azzannare i Carabinieri.

Da accertamenti si è scoperto che la donna era alla guida senza patente. Non l'aveva mai conseguita in vita sua. E' stata arrestata: dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento aggravato per aver colpito l'auto di servizio. Per lei  anche una denuncia per essersi opposta al test dell'etilometro.