In auto 3,5 quintali di rame, va a sbattere mentre tenta la fuga

TREVIGLIO - Dopo avere imboccato una strada a fondo cieco nel tentativo di fuga, un romeno mentre cercava di girare l'auto con un testacoda è andato a sbattere contro la recinzione di una villetta. Immobilizzato dai militari, nascondeva 3,5 quintali di rame.

Alla vista dei Carabinieri ha tentato la fuga disperata, ma senza successo: un romeno, dopo essere andato a sbattere contro la recinzione di una villetta, è stato arrestato dai militari. Sulla sua vettura aveva tre quintali e mezzo di rame. Fuggito il complice.

Il fatto risale alle primissime ore di lunedì, verso le 4.30, quando i Carabinieri della stazione cittadina, impegnati nel pattugliamento del territorio, si sono imbattuti in un'auto guidata da un romeno di 35 anni. Questi, senza nemmeno provare a far finta di nulla, appena si è accorto delle forze dell'ordine, visto il carico che aveva con sé, ha provato a fuggire.

Inevitabile l'inseguimento finché il romeno, non conoscendo alla perfezione il territorio, si è immesso in una strada a fondo cieco. Quando si è accorto dell'errore e ha tentato il testacoda per girare la macchina, è andato a sbattere contro la recinzione di una villetta.

Il complice è sceso di corsa ed è riuscito a far perdere le sue tracce. Lui, invece, è stato subito immobilizzato e processato poche ore più tardi con rito direttissimo.