Il tetto cede mentre lo pulisce dai rovi, trentenne grave all'ospedale

LEFFE - Era salito di buon mattino sul tetto del capannone per ripulirlo dai rovi e dalle sterpaglie: ma il tetto è ceduto sotto il suo peso e lui si è ritrovato a terra dopo un volo di alcuni metri. Un imprenditore di 30 anni, titolare della Picinali Fioristi, è ora in gravi condizioni all'ospedale Papa Giovanni XXIII.

Uomo sale sul tetto del capannone per ripulirlo dai rovi, ma questo cede sotto il suo peso: portato in eliambulanza all'ospedale Papa Giovanni XXIII l'imprenditore è in prognosi riservata.

L'imprevisto si è verificato nella mattinata di ieri, lunedì 10, poco dopo le 7.15 in un capannone di via Europa. L'uomo, titolare della Picinali Fioristi, azienda florovivaistica, è salito sul tetto del capannone per lavori di pulizia: doveva soltanto liberarlo dai rovi che, durante l'anno, erano cresciuti rigogliosi. Durante il lavoro, però, il tetto improvvisamente è crollato e lui è precipitato.

Sul posto sono arrivati i volontari della Croce Verde di Colzate, ma le sue condizioni sono apparse subito serie tanto da chiamare anche l'elisoccorso. L'imprenditore è stato poi trasportato d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni XXIII dov'è giunto in gravi condizioni e dov'è ricoverato in prognosi riservata.