Il cargo porta dalla Spagna 22 chili di droga: due giovani bergamaschi nei guai

ALBINO - La Guardia di Finanza è riuscita nei giorni scorsi a intercettare a Malpensa tre pacchi provenienti dalla Spagna, contenenti complessivamente 22 chili di stupefacente. Nei guai due giovani residenti nella bergamasca

Ventidue chili di droga spediti dalla Spagna fino all'aeroporto di Malpensa. A intercettarli, però, è stata Guardia di Finanza. Nei guai un italiano di 25 anni residente ad Albino e un marocchino di 19 anni residente ad Alzano Lombardo.

Lo stupefacente era contenuto in tre pacchi postali trasportati da un cargo. Le Fiamme Gialle stanziate a Malpensa, però, insieme ai funzionari dell'Agenzia delle Dogane non si dedicano solo ai passeggeri, ma anche al transito delle merci. E, stavolta, hanno intercettato questri tre pacchi: uno conteneva 6 chili di marijuana e 1 chilo di hashish, un altro ne aveva 7 solo di marijuana, mentre il terzo conteneva 8 chili della stessa sostanza.

Il problema era scoprire il destinatario finale, visto che i pacchi indicavano tre indirizzi diversi nella provincia di Bergamo, ma tutti e tre errati. A risolvere il problema è stato il marocchino che si è presentato per il ritiro. I finanzieri gli sono balzati addosso, lui ha tentato di giustificarsi sostenendo che non sapeva nulla del contenuto e che aveva accettato di occuparsi del ritiro, per conto di un italiano, per guadagnare qualche soldo.

Raggiungere il venticinquenne di Albino, a questo punto, è stato semplice: è stato sufficiente dire al marocchino di contattarlo per la consegna dei tre pacchi. All'appuntamento, nascosti, c'erano anche i militari che lo hanno subito bloccato.

Hanno poi proceduto alla perquisizione domiciliare, trovando altra sostanza stupefacente e oltre venti mila euro in banconote di piccolo taglio.