I pullman dell'incidente erano diretti all'Expo, coda di 10 km in autostrada

GRUMELLO - Erano diretti all'Esposizione Universale di Milano i quattro pullman che ieri mattina sono rimasti coinvolti nel maxi incidente sulla Milano-Venezia. Sul posto dieci ambulanze, l'elicottero, la Polizia stradale, i Vigili del fuoco di Bergamo e di Brescia. Dodici le persone soccorse.

Erano tutti diretti all'Esposizione Universale i quattro pullman coinvolti nell'incidente che, ieri mattina, ha mandato in tilt il traffico sulla Milano-Venezia nella carreggiata verso il capoluogo lombardo.

Un maxi incidente, avvenuto alle 8.40 tra Palazzolo sull'Oglio e Grumello, che ha coinvolto un totale di 120 persone. Fortunatamente con conseguenze non rilevanti, a parte l'autista di uno dei pullman che è stato trasportato in codice giallo in ospedale.

A dare l'idea della dimensione dell'accaduto basta pensare ai mezzi di soccorso intervenuti: dieci ambulanze, l'elicottero partito dall'ospedale di Bergamo, la Polizia stradale, i Vigili del fuoco giunti da Bergamo e da Brescia.

In tutto le persone soccorse sono state dodici: undici studenti e una insegnante, ma tutti in codice verde. Altri si sono recati al pronto soccorso dell'ospedale Papa Giovanni XXIII. Il centro commerciale Orio Center, saputo dell'accaduto, si è messo a disposizione delle forze dell'ordine per la gestione dell'emergenza e per ospitare i ragazzi e dare loro la possibilità di rifocillarsi durante la giornata in attesa di tornare a casa.

Per quanto riguarda il traffico sull'autostrada, la coda ha raggiunto i 10 chilometri. Soltanto dopo più di quattro ore la situazione è tornata lentamente alla normalità.