Fronte Animalista alla Fiera degli uccelli: attivista colpita con un pugno in faccia

PONTIDA - Il Fronte Animalista domenica mattina ha fatto un blitz alla Fiera degli uccelli da richiamo: tutti con il fischietto per disturbare la manifestazione. Nei momenti di tensione un uomo ha colpito con un pugno al volto una degli attivisti.

"Ieri mattina all'alba ci siamo recati, armati di soli fischietti, accompagnati da attivisti indipendenti, a Pontida all'annuale fiera degli uccelli da richiamo per esprimere il nostro dissenso nei confronti di questa ennesima dimostrazione di schiavismo animale. Dopo pochi secondi i cacciatori ci hanno caricato, circondati e aggrediti con pugni, calci, bastoni e travi. Nonostante la sproporzione numerica ci siamo difesi e abbiamo resistito il più possibile.Fra le tante vigliaccate, un pugno in pieno volto dato ad una ragazza". Così il Fronte Animalista racconta quanto è accaduto domenica a Pontida dove, in seguito all'arrivo degli attivisiti non sono mancati davvero momenti di tensione.

"Questo episodio - proseguono gli attivisti del Fronte Animalista, che hanno pubblicato su Facebook il video che documenta l'accaduto - non ferma la nostra lotta per gli indifesi, anzi rafforza la nostra convinzione che tutto questo debba essere fermato".

Dall'altra parte, invece, la replica di Federcaccia che condanna gli episodi di violenza ma ribadisce che è scorretto e inopportuno eccedere nella provocazione.