Ex caserme Montelungo-Colleoni: il vincitore del concorso sarà reso noto il 20 novembre

BERGAMO - Il concorso bandito da CDP Investimenti Sgr in accordo con il Comune ha superato la sua prima fase: cinque gli studi di architettura internazionali rimasti in concorso per la riqualificazione delle ex caserme Montelungo - Colleoni. Il vincitore sarà annunciato il 20 novembre.

Il Comune di Bergamo e CDP Investimenti Sgr, società controllata da Cassa depositi e prestiti, rivelano che venerdi 17 sono stati selezionati i 5 studi di architettura candidati per la progettazione dell’area delle ex Caserme Montelungo – Colleoni.

L’assessore alla Riqualificazione urbana, edilizia pubblica e privata, patrimonio immobiliare del Comune di Bergamo, Francesco Valesini e il Direttore Generale di CDPI Sgr Marco Sangiorgio esprimono compiacimento per la grande e qualificata partecipazione al concorso internazionale di progettazione per la Riqualificazione e Riconversione Funzionale delle ex Caserme.

Il concorso è stato bandito lo scorso 11 maggio 2015 da CDP Investimenti Sgr d’intesa con l’amministrazione comunale, per affrontare la riqualificazione e la messa a sistema di un’area strategica della città di Bergamo. 

La partecipazione al concorso richiedeva agli architetti un curriculum e tre pagine che dimostrassero progetti esemplari inerenti al tema del bando: sono pervenute più di cento candidature, provenienti da sette Paesi Europei, e con una composizione estremamente internazionale. Nello specifico, mentre circa la metà delle candidature è stata formata da gruppi di progettisti quasi esclusivamente italiani, per la seconda metà è stata molto significativa la collaborazione tra professionisti stranieri e italiani. 

Trattandosi di un concorso di progettazione urbana, ciò ha determinato la candidatura di gruppi piuttosto numerosi in cui sono riconoscibili le competenze, oltre che degli architetti, anche di urbanisti, paesaggisti, esperti di restauro e recupero architettonico società di ingegneria e di valutazione dei costi. L’elenco dei candidati è stato effettivamente rappresentativo del panorama della progettazione urbana e dell’architettura contemporanea europei, caratterizzato da numerosi professionisti di grande valore e capacità. 

I candidati selezionati per la fase finale del concorso presentano approcci e competenze specifici per la trasformazione dell’area, permettendo dunque un confronto tra diversi atteggiamenti rispetto al recupero degli edifici preesistenti. 

Questi i 5 finalisti:
• David Chipperfield srl (Londra-Milano)
• Nieto Sobejano arquitectos slp (Madrid- Berlino)
• Inês Varela Maia Lobo (Lisbona)
• Barozzi/Veiga (Barcellona-Coira)
• Joaõ Maria Godinho de Paiva Ventura Trindade (Lisbona)

Nella seconda fase del concorso, che terminerà  il 20 novembre 2015, questi diversi approcci saranno messi a confronto per scelta del vincitore del concorso internazionale.

“La qualità e il profilo internazionale degli studi d’architettura selezionati – dichiara il sindaco Giorgio Gori - sono tali da rendere a tutti evidente l’importanza del progetto di riqualificazione promosso dal Comune e da Cassa Depositi e Prestiti. Studi di valore internazionale nei prossimi mesi lavoreranno per Bergamo. È il primo importante risultato di un percorso che torna finalmente a premiare la competenza e il merito”.