Esercizio abusivo di rivendita di veicoli. Nel capannone anche un'auto rubata

BOTTANUCO - La Polstrda di Bergamo, insieme alla Polizia locale di Bottanuco e al personale dell'ufficio tecnico comunale ha eseguito controlli in un capannone: al termine delle operazioni si è riscontrato che veniva esercitata in modo abusivo la vendita di veicoli

Un blitz congiunto della Polizia Stradale di Bergamo in collaborazione con la Polizia locale di Bottanuco: giovedì è stato riscontrato l'esercizio abusivo dell'attività di compravendita abusiva di autoveicoli. Nel capannone presente anche un'automobile risultata rubata pochi giorni prima nella bergamasca.

Al termine del controllo gli agenti, intervenuti insieme al personale dell'ufficio tecnico comunale, hanno contestato l'attività abusiva che si basava esclusivamente sul passaparola essendo esercitata in assenza di licenza commerciale anche per quanto riguarda i veicoli usati.

Tra le irregolarità riscontrate anche la mancanza di alcuni registri obbligatori e l'assenza delle certificazioni antincendio. Complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per un importo superiore ai 7.500 euro.

Sotto sequestro, invece, una delle vetture presenti nel capannone: da accertamenti risulta rubata a Ranica nei primi giorni del mese di novembre.