Due incidenti mortali: domenica di tragedie sulle strade bergamasche

Un incidente a Osio Sotto e uno a Bolgare: il primo è costato la vita a un romeno di 33 anni di Pagazzano, l'altro a un uomo di 54 anni residente in paese. Davvero una brutta domenica per quanto riguarda gli incidenti nella bergamasca

Un romeno di 33 anni, un italiano di 54. E' il tragico bollettino della domenica. Due persone che, in orari e in luoghi diversi, hanno perso purtroppo la vita a causa di incidenti stradali. Continua a salire spaventosamente il numero di decessi sulle strade della nostra provincia.

Il primo dei due incidente è avvenuto a Osio Sotto quando erano circa le 2.30 della notte tra sabato e domenica. E' costato la vita ad Adrian Costea, 33 anni, residente a Pagazzano. L'operaio, mentre viaggiava sulla provinciale 525, si è scontrato con altre due vetture. La dinamica è ancora in fase di accertamento. L'esito, purtroppo, no. Il romeno è morto sul colpo. Inutile l'intervento dei soccorritori, ormai per lui non c'era più nulla da fare.

Alle 6.30, invece, a Bolgare lo scontro che è costato la vita a Giampietro Calvi, uomo di 54 anni residente in paese. Al volante della sua Lancia Ypsilon ha fatto un incidente con una Fiat 500 che aveva a bordo tre giovani che stavano rientrando dalla serata in discoteca. Dalle prime ricostruzioni pare che le ragazze abbiano invaso la sua corsia causando l'incidente frontale. Loro sono finite in ospedale, lui è deceduto nonostante i tentativi dei soccorritori.