Droga sul furgone: arrestati due pakistani

BERGAMO - Due pakistani residenti in città sono stati sorpresi venerdì pomeriggio dalla Polizia di Stato, impegnata nell'attività di contrasto dello spaccio di stupefacenti, con particolare riferimento ai quartieri di Boccaleone, Borgo Palazzo e Colognola

Cocaina, eroina, e hashish a bordo del furgone. Una buona varietà per due "ambulanti", di 27 e 46 anni, entrambi di nazionalità pakistana, arrestati dalla Polizia di Stato venerdì pomeriggio a Bergamo. In più una persona denunciata.

E' l'esito dei controlli straordinari effettuati dagli agenti insieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine "Lombardia" di Milano, con lo scopo di contrastare l'attività di spaccio di stupefacenti nei quartieri che più si sono segnalati nei mesi: Boccaleone, Borgo Palazzo e Colognola.

Proprio in quest'ultimo quartiere le forze dell'ordine hanno fermato i due pakistani che, servendosi di un furgone Opel Vivaro, trasportavano stupefacenti 8 chili di bulbi di papavero da oppio essiccati, 741 grammi di cocaina, 603 di eroina e un paio di grammi di hashish. In più erano in possesso di  605 euro in contanti, considerati frutto dell'attività di spaccio.

I due sono stati immediatamente arrestati. Nei guai, ma con una denuncia a piede libero, un indiano che aveva appena acquistato dai due quasi un chilo e mezzo di  bulbi di papavero da oppio essiccati.