Droga a Cassano d'Adda: due bergamaschi nei guai

BERGAMO - I Carabinieri della Compagnia di Cassano d'Adda li avevano già notati nei luoghi frequentati dagli assuntori di droga. Due bergamaschi, uno di 18 e uno di 38 anni, controllati, sono stati trovati in possesso di stupefacenti e di soldi. Per loro sono scattate le manette

Nel pomeriggio di lunedì, i Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda hanno tratto in arresto due italiani, un diciottenne originario di Bergamo, residente a Cassano, e un trentottenne originario della provincia di Bari, residente nella provincia di Bergamo, responsabili di detenzione di droga in concorso.

Gli arrestati, già noti per violazioni legate alla normativa sugli stupefacenti, erano stati osservati dai militari nei luoghi dove si riuniscono gli assuntori di sostanze psicotrope. Quando sono stati sorpresi assieme, nei pressi di via Manzoni, i Carabinieri li hanno subito sottoposti a controllo, procedendo alla loro perquisizione personale e domiciliare.

Nella disponibilità del più giovane sono stati rinvenuti 25 grammi di marijuana e 38 di hashish. Nelle tasche del più vecchio vi erano invece 1800 euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio. I controlli sono stati poi estesi all'abitazione, dove sono stati trovati altri 80 grammi di marijuana.

I due sono stati condotti in camera di sicurezza, ove sono rimasti in attesa della direttissima presso il Tribunale di Milano.