Controlli davanti alla discoteca: 31 ragazzi in possesso di droga

Andati davanti a una discoteca della Bassa, per eseguire controlli antidroga con l'intervento dell'unità cinofila, i Carabinieri saranno rimasti senza parole: 100 le persone controllate, 31 quelle trovate in possesso di stupefacenti

Nel fine settimana scorso, i finanzieri della Compagnia di Treviglio, in collaborazione con le unità cinofile della Compagnia di Orio al Serio, hanno eseguito controlli mirati al contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti nei pressi di una discoteca della Bassa bergamasca. L’attività, terminata alle prime luci dell’alba, ha visto impiegati 15 uomini, assieme ai due cani antidroga “Caf” e “Bastian”.

I militari hanno provveduto a fermare tutte le auto dirette alla discoteca, identificando oltre 100 giovani e controllando, con l’ausilio delle unità cinofile, 40 autovetture. Dai controlli è emerso che 31 ragazzi erano in possesso di alcune dosi di sostanze stupefacenti (marijuana, hashish, cocaina e MDMA, detta anche “ectasy”) pronte all’uso personale, nella maggior parte dei casi occultate sulla persona. Complessivamente è stato sequestrato circa un etto di droga e nei confronti dei giovani assuntori, d’età compresa tra i 20 ed i 30 anni, principalmente provenienti dalle Province di Bergamo, Lodi e Crema, è scattata la segnalazione alle Prefetture territorialmente competenti. 

Nei confronti di 4 giovani, fermati alla guida del loro veicolo, si è proceduto, altresì, al ritiro immediato della patente che verrà sospesa per 30 giorni. Grazie al supporto di due aliquote della Polizia Stradale di Treviglio, i controlli sono stati estesi anche alla misurazione con etilometro del tasso alcolemico, rilevando 4 giovani alla guida in evidente stato di alterazione psico-fisica. Nei loro confronti si è proceduto al deferimento all’Autorità Giudiziaria ed alla sospensione della patente di guida (prevista da un minimo di 6 mesi a un massimo di 2 anni); ad uno dei 4 è stato anche sequestrato il veicolo per successiva confisca, in quanto il suo tasso alcolemico era superiore a 1,5 grammi per litro (soglia massima prevista); nei confronti di un altro, risultato alla guida pur non avendo mai conseguito la patente, si è proceduto al fermo amministrativo del veicolo per la durata di 3 mesi. Infine, nel corso dei controlli è stato verbalizzato anche un altro soggetto, sorpreso alla guida di un furgone sprovvisto di assicurazione e non sottoposto alla prescritta revisione periodica.

Il dispositivo di prevenzione attuato dai militari della Guardia di Finanza si pone in prosecuzione di analoghe attività svolte in provincia di Bergamo nei mesi scorsi, con l’obiettivo di contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani e, più in generale, prevenire il fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”.