Contrasto alla droga: grande spiegamento di forze da parte della Polizia

BERGAMO - Un'operazione straordinaria ieri per la Polizia di Stato, finalizzata al contrasto dell'attività di spaccio. Sgomberati gli ex magazzini generali e la dogana, occupati da clandestini, controllate le vie del centro cittadino. La Polizia annuncia che si tratta del primo di una serie di interventi.

La Polizia di Stato di Bergamo, nella giornata di ieri, con l’impiego di personale dell’UPGSP,  della Squadra Mobile della Questura di Bergamo e del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, al fine di contenere il fenomeno dello spaccio e dell’abuso di sostanze stupefacenti che si svolge lungo i binari ferroviari che costeggiano gli edifici degli ex Magazzini Generali e della Dogana, occupati da cittadini extracomunitari, irregolari sul territorio nazionale e gestori dell’attività illecita, ha effettuato un’attività di controllo straordinario del territorio, che ha portato allo sgombero di tali luoghi.

Al fine di prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti lungo le vie del centro cittadino e in particolare nelle Vie Quarenghi, Bonomelli, San Giorgio, Paglia, sono stati effettuati inoltre numerosi controlli.

Nel corso della giornata sono stati identificate e controllate 21 persone, 9 denunciate a piede libero per invasione di terreni ed edifici e una per resistenza a pubblico ufficiale.

Relativamente ai cittadini stranieri, sono state adottate le opportune verifiche per l’adozione dei conseguenti provvedimenti amministrativi da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Bergamo.

Tale servizio è il primo di numerosi servizi straordinari di controllo del territorio che verranno svolti nel corso dei prossimi giorni e che vedranno impegnate numerose risorse della Polizia di Stato.