Bordonali: "In Italia nel 2016 spariti 40 mila migranti"

Simona Bordonali, assessore regionale alla Sicurezza e Protezione civile, ha diffuso i dati del Viminale: in Italia in questi primi otto mesi del 2016 sono arrivati 107 mila migranti. Di 37.700, però, si sono perse completamente le tracce. L'esponente del Pirellone chiede spiegazioni al Governo

"In Italia nel 2016 sono sbarcati 107.089 immigrati, una cifra fuori da ogni logica che testimonia come la situazione sia fuori controllo e come la politica del Governo si stia rivelando completamente fallimentare. Di questi, solo 69.386 hanno fatto richiesta d'asilo. Gli altri 37.703 che fine hanno fatto?". Lo chiede al Governo l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, che ha pubblicato sulla propria pagina Facebook i dati sull'immigrazione e le richieste d'asilo nel 2016 elaborati dal Viminale.
 
L'assessore regionale chiede che fine possano aver fatto queste persone, se non diventare clandestine: "Non hanno raggiunto gli altri Paesi europei perché quelli confinanti hanno chiuso le frontiere. E non sono stati allontanati perché il Governo italiano non sta eseguendo rimpatri. A questi vanno aggiunti anche i 2.255 che risultano irreperibili dopo aver fatto richiesta d'asilo". 

"È il Viminale dunque - conclude Bordonali - a dirci che solo nel 2016 in Italia circolano 40.000 fantasmi in più, che per quanto ne sappiamo potrebbero essere criminali o terroristi. Chiediamo al Governo di dare risposte ai cittadini e dire davvero dove sono finite queste persone".