Bonate Sotto: si teme per la vita di un sub scomparso ieri sera nel lecchese

BONATE SOTTO - Si è immerso con il fratello, ma non ha fatto ritorno a riva: ricerche in corso nelle acque di Mandello del Lario (Lc) per ritrovare il sub residente in città. Le ricerche, con i sommozzatori di Milano, riprendono oggi dopo essere state sospese a mezzanotte

Si teme ancora per la sorte di un sub di Bonate Sotto: si tratta di un uomo di 42 anni che ieri sera si è immerso con il fratello nelle acque di Moregallo a Mandello del Lario, nel lecchese.

Uno dei due, pare per un malore, è tornato presto a riva. E' stato lui a dare l'allarme quando non ha più visto arrivare il fratello. Subito sono arrivate l'automedica e l'ambulanza insieme ai Vigili del fuoco. Sul posto anche i sommozzatori da Milano per dare il via alle ricerche.

Purtroppo, nonostante siano andate avanti fino alla mezzanotte, non hanno dato alcun esito. Riprendono questa mattina.

Già settimana scorsa le acque di Moregallo erano state il luogo di una tragedia, con la scomparsa di un uomo residente in provincia di Monza e Brianza, scomparso a più di cento metri di profondità e ripescato soltanto il giorno successivo con il robot dei Vigili del fuoco, ma ormai privo di vita.