Bici del figlio danneggiata, interviene il padre: preso a pugni da un 15enne, è grave in ospedale

VILLONGO - Un ragazzo di quindici anni è stato arrestato dai Carabinieri. Nella serata di sabato ha colpito violentemente al volto con pugni un carrozziere di 49 anni, riducendolo in fin di vita, perché gli aveva chiesto spiegazioni sul danneggiamento della bicicletta del figlio quattordicenne.

Un uomo di 49 anni, preso violentemente a pugni da un quindicenne, è in fin di vita all'ospedale di Chiari: era intervenuto dopo che il ragazzo aveva danneggiato la bicicletta del figlio. Il giovane è stato arrestato dai Carabinieri.

Tutto è accaduto nella serata di sabato quando l'uomo, un carrozziere di 49 anni residente in paese, ha chiesto al quindicenne di origini romene spiegazioni riguardo al danneggiamento della bicicletta del figlio di 14 anni.

E' nato un diverbio che si è concluso quando il ragazzo ha colpito l'uomo violentemente con i pugni al volto facendolo cadere a terra privo di sensi. Poi, dopo aver capito gravita della situazione, è scappato a casa.

Sul posto sono arrivati i soccorritori che hanno portato il carrozziere all'ospedale di Iseo. Poi, vista la gravità della situazione, è stato disposto il trasferimento a quello di Chiari.

I Carabinieri sul luogo dell'aggressione sono riusciti a trovare un oggetto che il quindicenne ha perso durante l'aggressione. Sono quindi riusciti a risalire a lui e a recarsi alla sua abitazione: lo hanno dichiarato in stato di arresto già nella stessa serata, lasciandolo momentaneamente in affido di genitori originari della Romania su indicazione della Procura dei minori di Brescia.