Arrestato il rapinatore di Pasqua

BERGAMO - Al termine di una intensa attività investigativa gli uomini della Squadra Volante sono riusciti a risalire all'identità dell'uomo che, il 4 aprile, ha rapinato un'anziana con una siringa. Lo hanno portato alla casa circondariale di via Gleno.

La domenica di Pasqua, sotto la minaccia di una siringa, aveva rapinato un'anziana che aveva prelevato soldi da uno sportello Bancomat in via Borgo Palazzo. L'uomo è stato accompagnato in carcere dagli agenti della Polizia di Stato.

Si è giunti all’individuazione e all’arresto del malvivente grazie all’intensa attività investigativa degli uomini della Squadra Volante della Questura di Bergamo. Il giorno stesso della rapina infatti sono stati subito raccolti vari elementi tra cui oggetti personali appartenenti all’aggressore, immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della via e testimonianze che hanno consentito di tracciare un profilo del responsabile.

Quest’ultimo il giorno successivo è stato infatti rintracciato dalle Volanti nei pressi del S.E.R.T di Bergamo in quanto corrispondente alla descrizione. Tra le tracce raccolte sul luogo della rapina nel corso del sopralluogo è stato rinvenuto anche un mozzicone di sigaretta all’interno dell’autovettura della vittima, nella quale si era introdotto con violenza l’aggressore.

L’autorità giudiziaria ha autorizzato il prelievo di un tampone salivare per verificare la corrispondenza del suo DNA con quello rinvenuto sul mozzicone ma non è stato necessario attendere l’esito della comparazione in quanto l'uomo, rintracciato dagli uomini delle Volanti e informato sugli accertamenti che si stavano effettuando sul suo conto ha confessato di essere l'autore della rapina del 4 aprile.

Nella mattinata odierna gli uomini della Polizia di Stato lo hanno condotto alla casa circondariale di via Gleno in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Bergamo.