Apre senza le autorizzazioni: la Polizia di Stato mette i sigilli a un club privato

BERGAMO - Su delega del Tribunale gli agenti della Polizia di Stato hanno messo i sigilli a un club privato in via Bellafino. Ha aperto l'attività senza le necessarie autorizzazioni in materia di sicurezza e senza l'autorizzazione per l'intrattenimento danzante.

Nella giornata di venerdì, a seguito di controlli effettuati da un gruppo interforze, composto da Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale, Agenzia delle Entrate, Asl, Direzione Provinciale del Lavoro, Vigili del Fuoco, INPS e SIAE, il personale della Divisione P.A.S., su delega del Tribunale di Bergamo, ha eseguito un ordine di sequestro preventivo, ponendo i sigilli a un Club Privato sito in via Bellafino.

Tale sequestro è stato deciso nell’ambito del procedimento penale nei confronti della titolare del club, indagato per aver aperto un locale pubblico senza il rispetto delle prescrizioni dell’autorità; in particolare per aver aperto l’attività senza avere preventivamente ottenuto l’autorizzazione per l’intrattenimento danzante nonché per non aver rispettato il Decreto Ministeriale del 19 agosto 1996 e non aver ottenuto i certificati abilitativi da parte della competente autorità (Vigili del Fuoco e Commissione di Vigilanza sugli spettacoli) in materia di sicurezza pubblica.
 
La Polizia di Stato di Bergamo continuerà anche nei prossimi giorni un’attività straordinaria di controllo nei bar e negli esercizi pubblici.