Amatriciana solidale: 11 mila le prenotazioni

BERGAMO - Una solidarietà che non ha limiti: sono 11 mila i bergamaschi che si sono registrati all'iniziativa della Amatriciana Solidale, promossa dall'amministrazione comunale per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto

Una dimostrazione commovente di vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto: la "Amatriciana Solidale", iniziativa promossa dall'amministrazione comunale di Bergamo per portare aiuti concreti, ha raccolto una straordinaria adesione.

Non solo 332 persone hanno contattato lunedì il Comune per poter contribuire all’organizzazione dell’evento benefico in programma oggi a partire dalle 19 sul Sentierone, ma al sistema di registrazione online predisposto per l’occasione si sono registrate già ben 11 mila persone: un numero altissimo, quasi tre volte quello dei partecipanti della cena che ha avuto luogo lunedì sera in una grande città come Torino. Ogni partecipante verserà 10 euro (5 per il bambini): l’intero ricavato, che sarà conteggiato, trasportato e depositato con l'ausilio di Fidelitas, sarà devoluto dal Comune di Bergamo su un conto aperto lunedì presso UBI Banca Popolare di Bergamo, conto sul quale l’amministrazione ha già devoluto gli oltre 4 mila euro raccolti domenica scorsa dall’incasso dei musei civici comunali e sul quale sarà versato il 10% degli stipendi di agosto del sindaco Giorgio Gori e della Giunta.

All’evento di stasera hanno aderito inoltre tanti soggetti, con l’obiettivo di contribuire all’organizzazione e alla riuscita della raccolta fondi: il dipartimento Solidarietà ed emergenze della Federazione Italiana Cuochi, Cucine in Festa (che allestirà le cucine), il Pastificio Di Martino (che regala ben una tonnellata di pasta), il Consorzio Valcalepio (con 1.000 bottiglie di vino), Ros (con oltre 3.000 bicchieri), Carta Orobica (con 10.000 coperti monouso), Avis (con altri 5.000 coperti monouso), Acqua Bracca (con 13.000 bottiglie d’acqua), IBS (con 50 kilogrammi di pancetta), Coldiretti Bergamo (con 1 tonnellata di pomodori e 4 quintali di cipolle), Compagnia delle opere (1 tonnellata di pomodoro), Celiachia Shop (con 15 kilogrammi di pasta per celiaci), Zanetti Formaggi (con un quintale di pecorino), l’Associazione Cuochi Bergamaschi (con olio, 500 coperti e il loro staff), Pentole Agnelli (con la fornitura completa di pentolame per tutta la cena), Aspan (con 15.000 panini), la Nazionale Italiana Cuochi (con una donazione di 700 euro per l’acquisto di ulteriori derrate alimentari), il salumificio Gamba (con 25 kg di pancetta), Orobica Pesca (con ben 3 quintali di guanciale), Pastificio Orobico e BeautyFruit (con 15.000 pesche), Pasticceri Confartigianato (con 150 kg di biscotti artigianali), le Coltellerie Sanelli (con 40 coltelli da cucina), Steve Data Sistema (con 10 registratori di cassa), Sebach (che fornisce i servizi igienici chimici), Sassella Ricevimenti (che provvede alla logistica e al magazzino), Autogas orobico (con 20 bombole di gas).

A questi si aggiungono l’Azienda Trasporti Bergamo (che ha predisposto un piano di trasporti ad hoc), l’Ana Bergamo (che contribuisce con ben 50 volontari), l’agenzia Pro-vocazione (che ha contribuito alla comunicazione e contattando i partners), Rossini Trading S.p.A. e 2M Serigrafia s.r.l. (che offrono le 500 magliette identificative per i volontari), Sangalli Tecnologie (Service audio), Persico stampi, P Plast e Framar (contribuito per allestimento illuminotecnico), UCRLO, la Fondazione Paolo Belli, la Caritas Bergamo, CSV Bergamo, CGIL Bergamo, VisitBergamo e tanti altri. Un ringraziamento anche all’Ufficio Scolastico Provinciale e a tutti i Comuni della Provincia di Bergamo che hanno aderito all’#AmatricianaSolidale, rispondendo positivamente all’invito del sindaco.

Nella serata di oggi il biglietto ricevuto via email dopo la registrazione online potrà essere mostrato sia in formato cartaceo o digitale. Sarà prevista una postazione per celiaci e vegani. Ci saranno 10 casse disposte lungo il Sentierone (dalla Chiesa dei Santi Bartolomeo e Stefano al semaforo), alcune saranno dedicate a chi si è già registrato online; altre a chi deve effettuare la registrazione sul posto: qui le persone potranno fare la propria donazione (minimo 10 euro per gli adulti, 5 per i bambini). Alla cassa i partecipanti riceveranno un ticket per ogni pasto (rosso per gli adulti, giallo per i bambini) che dovranno mostrare ai 10 punti allestititi per la somministrazione (con isole anche per vegani, musulmani e celiaci).

Qui verrà servito a ognuno un piatto di pasta con pane, acqua, frutta/piccolo dolce e per gli adulti anche un bicchiere di vino. Saranno disposte decine di file di tavoli (con 1920 posti a sedere + 200 di decompressione disposti in 60 file da 32 posti ciascuna) lungo il tutto Sentierone, la strada principale del centro piacentiniano di Bergamo Bassa.

Durante la serata sarà effettuata la raccolta differenziata grazie alla collaborazione di Aprica e al supporto dei numerosi volontari che sostengono l’iniziativa. Sono stati identificati 7 turni per agevolare la gestione della serata: cena dalle 19.30 - 20 - 20.30 - 21 - 21.30 - 22 - 22.30. Gli orari potranno subire variazioni per motivi organizzativi. In caso di maltempo la cena sarà posticipata alla sera successiva.

“I numeri dell’Amatriciana Solidale voluta dall’amministrazione comunale – commenta Gori – sono il segno inequivocabile della grande solidarietà della città di Bergamo verso le popolazioni colpite dal tragico terremoto della scorsa settimana. In questo momento di lutto nazionale, i cittadini di Bergamo si stringono in un collettivo abbraccio alle famiglie delle vittime, scendendo in piazza tutti per poter dare il proprio simbolico contributo e aiuto al centro Italia devastato dal sisma”.