Comieco: cresce la raccolta di carta e cartone in Lombardia

La Lombardia sopra la media nazionale nella raccolta differenziata di carta e cartone: 56,3 chilogrammi per abitante contro una media nazionale di circa 52 chili. Lo rivela Comieco, il Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica.

La Lombardia si conferma regione attenta all’ambiente con una raccolta di carta e cartone in aumento di oltre 3 punti percentuali rispetto al 2013 e un pro capite di 56,3 chilogrammi per abitante, superiore alla media nazionale di 52 chili.

Nel complesso, la Lombardia si caratterizza come il maggior bacino regionale in Italia per volumi di materiale a base cellulosica raccolto. A livello provinciale, è a Mantova che si registra la raccolta pro capite più alta della Regione con 65 chili per abitante, seguita a breve distanza da Sondrio (63,3 kg/ab). Troviamo poi Varese (60,7 kg/ab), Brescia (60,4 kg/ab), Cremona (60,1 kg/ab), Bergamo (58,9 kg/ab) e Milano (57,7 kg/ab), posizionate su livelli di raccolta pro capite superiori al dato medio nazionale.

A seguire le altre provincie, dove si registra un miglioramento nella raccolta di carta e cartone rispetto al 2013, ma anche il potenziale di crescita più consistente: Monza e Brianza (54,6 kg/ab), Como (50,8 kg/ab), Lecco (46,68 kg/ab), Lodi (45,6 kg/ab) e Pavia (41,3 kg/ab).

Questi i dati diffusi da Comieco (Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) durante la presentazione del XX Rapporto annuale che si è tenuta presso il Salone della Biodiversità all'Expo.

“Nel 2014 la raccolta differenziata di carta e cartone al Nord è aumentata dell’1,6% e la Lombardia ha contribuito a questo risultato che ha ricadute positive sull’ambiente e, al contempo, ha consentito ai comuni in convenzione di ricevere da Comieco oltre 10 milioni di euro come corrispettivi per i servizi organizzati di raccolta differenziata comunale - ha dichiarato Ignazio Capuano, presidente di Comieco –. Expo è stato un successo anche dal punto di vista della raccolta differenziata: secondo i dati del Contatore Ambientale di Conai è stata vinta la sfida della qualità nella gestione dei rifiuti con il 70% di raccolta tra i padiglioni dell’Esposizione Universale permettendo così il riciclo di tutti i materiali tra i quali carta e cartone, che rappresentano il 16% del totale”.

A livello nazionale, nel 2014 la raccolta di carta e cartone ha registrato un aumento del +4% per un totale di oltre 3,1 milioni di tonnellate: 120 mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente e un pro capite che sfiora i 52 kg/abitante (nel 2013 era di 48 kg/abitante).

Guardando nel dettaglio l’intero Paese, le variazioni sono tutte in positivo per le tre macro aree: +1,6% per il Nord, +4,7% per il Centro e il Sud con +10,6%.